Info

108 deputati al Parlamento europeo provenienti dai 7 gruppi politici e dal gruppo dei non iscritti rappresentano il Parlamento europeo alla plenaria della Conferenza.

In che cosa consiste la Conferenza?

La Conferenza sul futuro dell'Europa è un esercizio di democrazia deliberativa aperto, inclusivo e completamente nuovo. Consente agli europei di condividere le proprie esperienze e idee sull'Europa e di presentare proposte per contribuire all'orientamento delle future politiche dell'UE.
La Conferenza è frutto dell'accordo tra Parlamento europeo, Consiglio dell'UE e Commissione europea sancito con la dichiarazione comune firmata il 10 marzo 2021 a Bruxelles. Le tre istituzioni, i cui presidenti costituiscono la Presidenza congiunta, si sono impegnate ad ascoltare i cittadini europei e a dare prontamente seguito, nell'ambito delle relative competenze, alle raccomandazioni ricevute. La Conferenza dovrebbe concludersi entro la primavera del 2022.
I lavori della Conferenza sono presieduti dal Comitato esecutivo, che agisce a nome della Presidenza congiunta. Il Comitato è composto da rappresentanti delle tre istituzioni su base paritaria ed è presieduto congiuntamente. I rappresentanti della COSAC provenienti dai vari parlamenti nazionali partecipano come osservatori alle riunioni del Comitato. Sono invitati come osservatori anche i rappresentanti del Comitato europeo delle regioni, del Comitato economico e sociale europeo e le parti sociali.

Come funziona la Conferenza?

La Conferenza è stata ufficialmente inaugurata il 9 maggio 2021 con una cerimonia al Parlamento europeo di Strasburgo, dopo l'approvazione del regolamento da parte del Comitato esecutivo. L'avvio della Conferenza è stato preceduto dal lancio della sua piattaforma digitale multilingue il 19 aprile.
La piattaforma online è il luogo virtuale in cui i cittadini possono presentare proposte, condividere idee e interagire nelle 24 lingue ufficiali dell'Unione europea. I contributi dei cittadini europei verranno raccolti, esaminati e monitorati durante tutto il corso della Conferenza. Sulla piattaforma è anche possibile trovare eventi organizzati da persone e associazioni, ma anche da autorità locali, regionali e nazionali di tutta Europa. Le principali idee e raccomandazioni raccolte verranno utilizzate come contributi per le altre due componenti della Conferenza, vale a dire i panel europei di cittadini e la plenaria.
I quattro panel europei di cittadini saranno composti da 200 cittadini selezionati in modo casuale che discuteranno di diversi argomenti e che presenteranno le loro proposte. I panel saranno rappresentativi della popolazione dell'Unione in termini di origine geografica, genere, età e condizioni socio-economiche.

Plenaria della Conferenza

La plenaria della conferenza discuterà delle raccomandazioni dei panel europei e nazionali di cittadini e dei contributi raccolti sulla piattaforma digitale multilingue, raggruppati per tema. Le raccomandazioni dei cittadini saranno presentate e discusse. Successivamente la plenaria presenterà le conclusioni della Conferenza al Comitato esecutivo. Quest'ultimo redigerà una relazione in piena collaborazione e in piena trasparenza con la plenaria.
La plenaria della Conferenza è composta da 108 rappresentanti del Parlamento europeo, 54 del Consiglio, tre della Commissione europea, 108 dei parlamenti nazionali, in condizioni di parità, e 108 cittadini. Parteciperanno inoltre 18 rappresentanti del Comitato delle regioni e 18 del Comitato economico e sociale, 6 rappresentanti eletti degli enti regionali e 6 rappresentanti eletti degli enti locali, 12 rappresentanti delle parti sociali e 8 rappresentanti della società civile.
Le riunioni della plenaria della Conferenza, presiedute dai tre copresidenti del Comitato esecutivo, si terranno nei locali del Parlamento europeo a Strasburgo, in tutte le lingue ufficiali dell'Unione e saranno trasmesse in diretta streaming.

Delegazione del Parlamento europeo

La delegazione del Parlamento europeo alla plenaria della Conferenza è composta da 108 deputati provenienti dai 7 gruppi politici e dal gruppo dei non iscritti. Comprende sei dei sette rappresentanti del Parlamento e osservatori presso il Comitato esecutivo della Conferenza. La delegazione è guidata da Guy Verhofstadt (Renew, BE). La delegazione si riunisce prima delle plenarie della Conferenza per preparare il contributo del Parlamento, a partire dalla plenaria inugurale del 18 e 19 giugno 2021.

Scopri la Conferenza sul futuro dell'Europa

Fai sentire la tua voce